Skip Navigation LinksCaritasComo.it > Servizi e Settori > Raccolta Indumenti

Servizi e Settori

Raccolta indumenti usati

 

  Dal 2006 siamo in grado di dare conto del nuovo assetto che questo servizio assume, dopo gli accordi che si sono stretti con chi si occupa del ritiro e con chi opera nel campo del riutilizzo dei vestiti e dei tessuti. Cerchiamo di riassumere per punti:

 

  1. Il ruolo della Caritas Diocesana
    La Caritas assume un ruolo di puro patrocinio dell'iniziativa da pochi mesi è comparso sui cassonetti una scritta che recita: "con il patrocinio della Caritas Diocesana di Como". Il motivo della concessione dell'utilizzo del proprio nome viene dal fatto che si riconosce la validità di un recupero e di un riutilizzo di ciò che a noi non serve più, ma ad altri potrebbe ancora servire o comunque non deve andare sprecato. Ma soprattutto si riconosce il ruolo che la cooperazione sociale e il volontariato possono avere sia nell' inserimento lavorativo di persone svantaggiate attraverso questa attività, sia nell'invio di parte dei proventi che ne ricavano per iniziative di solidarietà, specie all'estero.
  2. Chi ritira i vestiti
    Nella zona di Como il ritiro vestiti è operato dalla cooperativa sociale "La Villetta" di Lomazzo e dalla Cooperativa Sociale "Orizzonti" di Cantù, per la Provincia di Sondrio è a cura del Mato Grosso, Associazione "Insieme per il Perù" (vedi riquadri in basso). Nello specifico del ritiro vestiti, la Villetta inserisce giovani che stanno facendo percorsi di recupero, il Mato Grosso mobilita forze sempre nuove di volontariato. Entrambi inviano parte dei compensi che ricevono dalle aziende per cui fanno questo lavoro per progetti sociali in Perù. I loro nomi e le modalità per rintracciarli compariranno sui cassonetti. Sono infatti questi due enti ora pienamente responsabili per il ritiro, non più la Caritas.
  3. Il ruolo delle Parrocchie e dei Comuni
    E' importante la disponibilità che molte Parrocchie e Comuni hanno dato per il posizionamento dei cassonetti. Nei loro confronti non cambia nulla: la Cooperativa e l'Associazione faranno fronte a tutti gli impegni presi. La Caritas continua a fare da garante nei confronti delle Parrocchie e la sua Fondazione garantirà per le convenzioni con i Comuni.
  4. Le aziende che operano nel campo del recupero dei vestiti usati
    Si tratta di un vero e proprio mercato. Si parla di tonnellate di vestiti all'anno solo nella nostra piccola realtà. E' chiaro che solo una piccola parte servirebbe per chi da noi ha bisogno di vestiti. L'azienda Tesmapri, con la quale siamo in rapporto ormai da anni, ricicla tutti i vestiti che possono poi essere commercializzati a basso prezzo, specie in Nord Africa. Riutilizza comunque i tessuti dei vestiti non recuperabili. L'azienda si è sempre impegnata per iscritto su alcuni aspetti etici, specie nei confronti dei diritti dei lavoratori.
  5. A chi dare i propri vestiti usati e un richiamo alla sobrietà
    I cassonetti sono il luogo normale a cui consegnare ciò che non ci serve più. Se proprio si avessero capi di vestiario particolari e specifici (es. tutto per bambino o per donna), la Caritas è a disposizione per dare indicazioni su come farli giungere alla migliore destinazione possibile, compresi i diversi vestiari che distribuiscono ai bisognosi. Nel concludere questo discorso occorre anche dire di pensarci bene: veramente non usiamo più ciò che abbiamo nell'armadio? Non è che qualche volta il più bel dono, l'opera vera di carità, fatti salvi i diritti di chi produce e di chi commercia, è anche quella di non sprecare una risorsa che già abbiamo e di destinare ad altro ciò che spenderemmo per l'acquisto di altri vestiti?

 

 

 

Quali vestiti e Chi li ritira (formato PDF Icona PDF)

 

 

VICARIATI E PARROCCHIE
  • LA CARTA DELLA DIOCESI
    >>> Vai     
 
INFORMAZIONE Newsletter, Pagina Caritas, Informa Caritas, In Caritas e tanto altro!  
CALENDARIO
Calendario Appuntamenti
NOTIZIE FLASH
Symploké: i frutti del progetto scouting lavoro Costruire integrazione partendo dal lavoro: è questo il senso del "virtuoso" progetto della Cooperativa Symploké che ha attuato nel corso del tempo percorsi di scouting aziendale per le persone accolte nelle sue strutture...
“Il peso delle armi": 
il sesto Rapporto sui conflitti dimenticati È stata presentata a Roma, nel 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, la sesta edizione del rapporto di Caritas Italiana sui conflitti dimenticati. Nel 2017 i conflitti nel mondo sono stati 378; di questi, sono 20 le guerre ad elevata intensità...
Torna in parrocchia Scarp de’ tenis, il mensile della strada Da alcuni anni la rivista “Scarp de’ tenis” è distribuita anche nella diocesi di Como grazie alla collaborazione della Caritas diocesana e al lavoro - attualmente - di due venditori...
Uggiate Trevano, il CdA compie 20 anni Il Centro di Ascolto di Uggiate Trevano ha tagliato il traguardo dei vent’anni di attività. Un servizio portato avanti dall’impegno gratuito, silenzioso e costante di tanti volontari
. Un servizio prezioso e gratuito, nato
 su impulso 
delle comunità parrocchiali della zona, per andare incontro alle tante fragilità del territorio...
“Emergenza Freddo”: nuovo tendone al Centro Cardinal Ferrari di Como Nel cortile del Centro Pastorale Cardinal Ferrari di Como gli operai hanno predisposto la tensostruttura, messa a disposizione della Caritas diocesana, per aumentare il numero di posti di “Emergenza Freddo”, il servizio di accoglienza invernale per senza dimora...
CdA Cuveglio: presentata la Relazione sociale 2017 Il Centro di Ascolto "Isa Meardi" di Cuveglio (VA) ha presentato in questi giorni la propria Relazione sociale 2017 con l'intento di comunicare e condividere il lavoro svolto dal gruppo dei volontari impegnati "al servizio della Carità"...
Nuovo InformaCaritas su "il Settimanale della Diocesi di Como" È stato pubblicato sul numero dell'8 novembre 2018 de “il Settimanale della Diocesi di Como” il nuovo InformaCaritas...
Parrocchia di S.Orsola a Como, i corsi di italiano per stranieri Nei giorni scorsi si è aperto il nuovo anno di corsi della scuola di italiano per stranieri. I locali sono quelli della parrocchia di Como-Sant’Orsola, ma ne esistono due gemmazioni: una a Rebbio, sempre presso la parrocchia, l’altra a Cernobbio...
Il Centro Diurno “L’Incontro” di Como festeggia 10 anni Su “il Settimanale della Diocesi di Como” del 25 ottobre 2018 è pubblicata una interessante pagina in occasione della ricorrenza dei 10 anni di fondazione del Centro Diurno “L’Incontro” della Caritas diocesana di Como...
Il dormitorio dei Comboniani di Rebbio cerca volontari Il dormitorio per senza dimora attivo presso i Comboniani di Rebbio cerca nuovi volontari. A lanciare l’appello tramite “il Settimanale della Diocesi di Como”, è il referente di Porta Aperta, Giuseppe Menafra...
Nuova pagina Caritas su "il Settimanale della Diocesi di Como" È stata pubblicata sul numero de “il Settimanale della Diocesi di Como" del 4 ottobre 2018 la nuova pagina Caritas...
Presentato a Roma il XXVII Rapporto Immigrazione L'edizione di quest'anno del XXVII Rapporto Immigrazione Caritas-Migrantes, dal titolo "Un linguaggio nuovo per le migrazioni", è incentrata sul valore e l’importanza di comunicare l’immigrazione con un linguaggio nuovo e aderente alla realtà...
Symploké: i toccanti racconti di Joshua ed Emmanuel Sul sito della Cooperativa sociale Symploké (www.symplokecoop.it) sono state pubblicate il 3 agosto scorso due toccanti storie di accoglienza sul nostro territorio...
Progetto CASA contro l'emergenza abitativa Sul "Settimanale" del 12 luglio è stata pubblicata una interessante pagina, a cura della giornalista Enrica Lattanzi, che fa il punto sul progetto C.A.S.A. (Comunità Aperta Solidale Accogliente) della Caritas diocesana di Como...
Giornata Mondiale dei Poveri: il messaggio del Papa “Un serio esame di coscienza” per capire chi sono davvero i poveri e se siamo davvero capaci di ascoltarli. A chiederlo è il Papa, nel messaggio per la seconda Giornata mondiale dei poveri, in programma il 18 novembre prossimo...
A Como il Negozio dell'Usato solidale: i nuovi orari Continua la sua attività a Como, in via Morazzone 17 (150 metri da via Milano), il “Negozio dell’Usato Solidale”, nato grazie all’impegno della Cooperativa “Si può fare” e altre realtà della città. I nuovi orari di apertura...
"Si può fare", nuovo negozio a Olgiate Comasco “Si Può Fare”, la Cooperativa voluta dalla Caritas diocesana e dall’associazione Ozanam per offrire opportunità lavorative a persone in difficoltà, amplia la sua attività con un nuovo negozio a Olgiate Comasco...
"Favole in viaggio. Venti storie migranti", il libro di Symploké La Cooperativa sociale Symploké ha da poco messo a punto un interessante progetto: la pubblicazione di "Favole in viaggio. Venti storie migranti". Stefano Sosio, operatore di Symploké e responsabile del progetto, ci illustra nei dettagli come è nato questo interessante libro...
Collane e bracciali solidali per il Brasile Un'iniziativa particolare a sostegno del progetto internazionale di Caritas dedicato al Brasile: la “vendita” a offerta minima di bellissime collane e braccialetti realizzati a mano dalle donne di San Paolo...
Nuovi documenti pubblicati da Caritas Italiana Numerosi nuovi dossier sulle situazioni di crisi internazionali sono leggibili e scaricabili nella sezione "Area promozione umana" del nostro sito alla pagina "Immigrazione"...
News precedente      News successiva
FONDAZIONE CARITAS
La Fondazione Caritas Solidarietà e Servizio OnlusLa Fondazione Caritas Solidarietà e Servizio Onlus si propone di provvedere nel territorio della Diocesi di Como, ed in particolare con l’Ordinario diocesano e l’ufficio Caritas, allo svolgimento di attività nel settore dell’assistenza sociale e precisamente alla promozione, al sostegno e alla gestione di iniziative e servizi a carattere caritativo-assistenziali
 
>>> Apri     
 

 
  

Usiamo i cookie - anche di terze parti - per consentirti un migliore utilizzo del nostro sito web. Per maggiori informazioni sui cookie, consulta la Informativa Estesa sui cookie.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

LEGGI INFORMATIVA         HO CAPITO, CHIUDI