Skip Navigation LinksCaritasComo.it > Area Promozione Umana > Grave Emarginazione

Area Promozione Umana

Grave Emarginazione

 

 

 

“Emergenza freddo”: dal 2 dicembre 2016
parte il servizio Caritas in via Sirtori a Como 

 

A partire dal 2 dicembre 2016, fino alla fine di marzo 2017, è attivo, nell'ambito del progetto "Emergenza freddo", il servizio di accoglienza notturna in questi mesi invernali per le tante persone senza dimora della città di Como che non trovano ospitalità in altri alloggi.  

L’accoglienza di uomini e donne, italiani e stranieri, è organizzata in alcuni ampi locali del Centro Cardinal Ferrari, in via Sirtori a Como, dove sono disponibili circa 40 posti letto (una trentina riservata agli uomini e 7 alle donne - l’età media varia dai 20 ai 60 anni).

Il progetto, realizzato dalla Rete dei servizi per la grave marginalità di Como - operativa sul territorio cittadino da oltre 5 anni - prevede l’accoglienza delle persone e la gestione della struttura di via Sirtori, grazie all’aiuto degli operatori Caritas e di numerosi volontari. Proprio a questo proposito, gli organizzatori rivolgono anche quest’anno un appello a tutte le persone “di buona volontà”, giovani e meno giovani, che sono disponibili almeno una notte al mese a “dare un po’ del loro tempo” per allargare questo indispensabile servizio, non soltanto sul fronte organizzativo, ma soprattutto per curare l’accoglienza e la relazione con gli ospiti.

Ricordiamo che lo scorso anno l’esperienza permise di accogliere circa 165 persone, di cui 143 uomini e 23 donne. Il “movimento virtuoso” di questa importante opera di servizio e di accoglienza solidale impegnò circa 400 persone in poco più di quattro mesi. Quest’anno la “sfida” è accogliere i senza dimora che risiedono in città, ma anche una parte di migranti che sono presenti sul territorio da quest’estate e che quotidianamente giungono a Como.
A questo proposito gli ultimissimi dati forniti dal servizio “Porta Aperta” della Caritas diocesana di Como mettono in evidenza un afflusso di migranti aumentato rispetto all’emergenza profughi 2016: oltre 120 persone, provenienti da diversi Paesi, hanno chiesto aiuto al servizio.  

(Nella foto, una delle stanze adibite all'"emergenza freddo")

 

 

 

Sul numero 44 (26 novembre 2016) e 45 (3 dicembre 2016) de "il Settimanale della Diocesi di Como" è possibile leggere alcuni approfondimenti sul tema della grave marginalità, un argomento che sarà sicuramente al centro dell'azione pastorale del nuovo vescovo Oscar Cantoni.

Inoltre, ricordiamo che il 25 gennaio 2017 nella sezione del sito "Accoglienza profughi", nella pagina "Ultime novità", è stato pubblicato un aggiornamento con dati e commenti sull'argomento. 

 

 

 

 

 

Dal 1° dicembre 2015 al via il progetto “Emergenza freddo”

La Rete dei servizi per la grave marginalità cerca volontari

 

Anche quest’anno, a partire dal prossimo 1° dicembre fino al 2 aprile 2016, sarà attivo, nell'ambito del progetto "Emergenza freddo", il servizio di accoglienza notturna in questi mesi invernali per le tante persone senza dimora della città di Como che non trovano ospitalità in altri alloggi.  

L’accoglienza di uomini e donne, italiani e stranieri, è organizzata in alcuni ampi locali del Centro Cardinal Ferrari, in via Sirtori a Como, dove sono disponibili circa 40 posti letto (una trentina riservata agli uomini e 7 alle donne - l’età media varia dai 20 ai 60 anni).

Il progetto, realizzato dalla Rete dei servizi per la grave marginalità di Como - operativa sul territorio cittadino da 4 anni e che vede come capofila il Comitato provinciale della Croce Rossa Italiana oltre all’attività di una ventina di associazioni comasche impegnate nel sociale - prevede l’accoglienza delle persone e la gestione della struttura di via Sirtori, grazie all’aiuto di numerosi volontari (l’anno scorso ne erano impegnati circa 400) che fanno parte della stessa Rete, ma anche di semplici cittadini (sempre nell’inverno 2014-2015 erano una sessantina).

Per questo motivo, gli organizzatori rivolgono anche quest’anno un appello a tutte le persone “di buona volontà”, giovani e meno giovani, che sono disponibili almeno una notte al mese a “dare un po’ del loro tempo” per allargare questo indispensabile servizio, non soltanto sul fronte organizzativo, ma soprattutto per curare l’accoglienza e la relazione con gli ospiti.

Per informazioni: 345.6912153 (dal lunedì al venerdì, ore 16-19);

mail: porta.aperta@caritascomo.it (lasciando i propri recapiti); pagina Facebook: "Vicini di strada". 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sul numero del 16 marzo 2013 de "il Settimanale della Diocesi di Como" è stata pubblicata la cronaca dell'incontro che si è svolto l'8 marzo 2013 al Centro Cardinal Ferrari di Como con Marco Iazzolino, segretario generale della Federazione Italiana degli Organismi per le persone senza dimora (FIO.psd).

Qui a fianco è possibile visionare e scaricare l'articolo

 

 

VICARIATI E PARROCCHIE
  • LA CARTA DELLA DIOCESI
    >>> Vai     
 
INFORMAZIONE Newsletter, Pagina Caritas, Informa Caritas, In Caritas e tanto altro!  
CALENDARIO
Calendario Appuntamenti
NOTIZIE FLASH
Il film "Wallah je te jure" all'oratorio di Grosio "Wallah je te jure" è il titolo del film di Marcello Merletto che verrà proiettato sabato 27 maggio alle ore 20.45 all'oratorio di Grosio SO)...
La Ciclofficina si presenta a Fino Mornasco La Ciclofficina finalmente si presenta: venerdì 26 maggio, alle 18, in via Scalabrini 20 a Fino Mornasco (CO) open day aperto a tutti...
Profughi: aggiornamenti nella sezione "Ultime novità" Nella pagina "Ultime novità" della sezione "Accoglienza profughi" (vedi homepage), il progetto "Aggiungi un posto a casa" (a cura di Stefano Sosio), il lavoro del Coordinamento accoglienza migranti in Valtellina-Valchiavenna (a cura di Monia Copes) e altro ancora...
Inviata la nuova newsletter della Caritas diocesana È stata inviata la nuova newsletter della Caritas diocesana di Como. I testi integrali sono leggibili nella sezione "Informazione" del sito...
Migranti: a Caravate la formazione degli operatori "Due giorni" di formazione professionale per gli operatori delle tre cooperative che coordinano l'accoglienza migranti sul territorio diocesano: Symploké per la zona di Como, Altra Via per la Valtellina e Agrisol Servizi per le Valli Varesine...
Sud Sudan, gli aiuti Caritas tra conflitto e carestia La Presidenza della Cei ha destinato un milione di euro, dai fondi dell’8xmille, per fornire assistenza agli sfollati e alle vittime del conflitto che da anni insanguina il Sud Sudan...
Dormitorio in via Napoleona: i dati aggiornati del servizio Si è concluso il sesto anno di gestione del dormitorio annuale della città di Como da parte della Caritas diocesana. Nel corso del 2016 hanno usufruito del servizio 171 ospiti, 151 uomini e 20 donne...
Il nuovo ComoCaritas sui servizi in città di Como È fresco di stampa il nuovo ComoCaritas. Questo numero è dedicato ai servizi Caritas operanti in città di Como per i quali si cercano nuovi volontari...
Nuova pagina Caritas su "il Settimanale della Diocesi di Como" È stata pubblicata sul numero de “il Settimanale della Diocesi di Como" del 2 marzo 2017 la nuova pagina Caritas...
Nuovi imperdibili documenti da Caritas Italiana Numerosi nuovi dossier sulle situazioni di crisi internazionali sono leggibili e scaricabili nella sezione "Area promozione umana" del nostro sito alla pagina "Immigrazione"...
Migranti: continuano i corsi di lingua e professionali Continua l’impegno per organizzare i corsi professionali e di lingua italiana dedicati ai migranti giunti sul nostro territorio e accolti nelle nostre comunità...
Nuovo Informacaritas su "il Settimanale della Diocesi di Como" È stato pubblicato sul numero del 14 maggio 2016 de “il Settimanale della Diocesi di Como” il nuovo Informacaritas. Due pagine di approfondimento sul 38° Convegno nazionale delle Caritas diocesane svoltosi recentemente a Sarcrofano...
News precedente      News successiva
FONDAZIONE CARITAS
La Fondazione Caritas Solidarietà e Servizio OnlusLa Fondazione Caritas Solidarietà e Servizio Onlus si propone di provvedere nel territorio della Diocesi di Como, ed in particolare con l’Ordinario diocesano e l’ufficio Caritas, allo svolgimento di attività nel settore dell’assistenza sociale e precisamente alla promozione, al sostegno e alla gestione di iniziative e servizi a carattere caritativo-assistenziali
 
>>> Apri     
 

 
  

Usiamo i cookie - anche di terze parti - per consentirti un migliore utilizzo del nostro sito web. Per maggiori informazioni sui cookie, consulta la Informativa Estesa sui cookie.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

LEGGI INFORMATIVA         HO CAPITO, CHIUDI