Skip Navigation LinksCaritasComo.it > Area Promozione Caritas e Formazione > Animazione Caritas

Area Promozione Caritas e Formazione

Animazione Caritas

 

 

 

migrazione e/é accoglienza

 

Proposta di educazione alla mondialità per le famiglie, i gruppi, gli oratori, le parrocchie e chiunque la possa sfruttare

 

15-12-2016 - Sussidio promosso da Caritas, Centro Missionario, Migrantes, Pastorale Giovanile, Pastorale Universitaria, Azione Cattolica della Diocesi di Como.

La proposta si declina, a partire dal tema della Migrazione e dell’Accoglienza, secondo i cinque verbi del convegno ecclesiale nazionale di Firenze svoltosi alla fine del 2015. Le attività sono suddivise secondo la fascia di età dei destinatari. Graficamente ogni verbo è rappresentato da una “parte” della Casa, lo spazio che abitiamo nella realtà locale e globale.

Lo staff che ha curato la realizzazione di questo progetto è a disposizione per ogni chiarimento, suggerimento e consulenza.
 

Indice degli argomenti:

  • 1 - Uscire: "in-formazione", liberi da stereotipi e pregiudizi
  • 2 - Annunciare: ascolto e apertura
  • 3 - Abitare: come convivere. Immigrazione e accoglienza
  • 4 - Educare: educare alla convivialità delle differenze
  • 5 - Trasfigurare: un cambiamento radicale dello stile di vita

Negli allegati si trovano i materiali citati e le recensioni dei film consigliati.

 

Contatti: info@caritascomo.it (Progetto EAM)
Tel. 031 3312333

 

 

Qui sotto, è leggibile e scaricabile un breve report dell'incontro di presentazione del sussidio, avvenuta a Breccia (Vicariato di Rebbio) il 31 gennaio 2017 a cura dell'operatore Caritas, Rossano Breda.

 

 

 

 

 

TESTIMONIARE LA CARITÀ

 

SCHEDE PER L'ANIMAZIONE COMUNITARIA IN PARROCCHIA

 

DONO E PER … DONO

Nella programmazione pastorale per l’anno 2016 si vuole sottoporre alla comunità cristiana un cammino che ha come scopo un’esperienza caritativa vissuta, che non resti fine a se stessa ma che diventi occasione di crescita, di testimonianza – scelta e stili di vita – nella carità, a partire da ciò che ci viene indicato da papa Francesco: “Abbiamo sempre bisogno di contemplare il mistero della misericordia. È fonte di gioia, di serenità e di pace. È condizione della nostra salvezza. Misericordia: è la parola che rivela il mistero della SS. Trinità. Misericordia: è la legge fondamentale che abita il cuore di ogni persona quando guarda con occhi sinceri il fratello che incontra nel cammino della vita. Misericordia: è la via che unisce Dio e l’uomo, perché apre il cuore alla speranza di essere amati per sempre e nonostante il limite del nostro peccato.” (MV 2)

La strada dell’amore misericordioso e compassionevole (MV 10)

Tre sono le tematiche che il Centro per la pastorale della Carità e della giustizia vuole sottoporre ai Consigli pastorali perché le condividano con le comunità cristiane durante l’anno che la Chiesa dedica al Giubileo della Misericordia, utilizzando come documenti di riferimento alcuni scritti del magistero: Misericordiae Vultum, Evangelii Gaudium e Caritas in Veritate.

·       Il tema della verità e della giustizia

o   MV: n. 4; n.10; n. 12; n.19; n. 20, n. 21

o   EG: nn. 9, 36, 38, 39, 41, 45, 71, 74, 142, 146, 165, 167, 179, 180, 183, 188, 194, 201, 203, 219, 233, 237, 246, 249, 250, 288.

o   CV: tutto il documento

·       Il tema dell’ascolto e della gratuità

o   MV: n. 12; n. 13; n. 17; n. 20.

o   EG: nn. 14, 21, 28, 88, 142, 154, 162, 166, 171, 250, 274, 279.

o   CV: nn. 2, 6, 8, 34, 36-39, 78.

·       Il tema della misericordia

o   MV: tutto il documento

o   EG: nn. 3, 24, 37, 44, 114, 179, 188, 193, 194, 197, 198.

o   CV: n. 6.

Le prime due tematiche ci guidano verso la terza: senza la verità, senza la docilità alla volontà di Dio, non si può percorrere un cammino di giustizia; senza una attenzione all’ascolto, senza accogliere l’altro, come possiamo orientare la nostra vita verso la gratuità?

Solo maturando questo bagaglio sarà possibile avvicinarci e lasciarci stupire dalla Misericordia.

Rivelare concretamente il suo amore (MV 6)

Continuiamo a dirci che è necessaria l’unità di intenti e una semplificazione dei comportamenti: tuttavia, applicare questi propositi alla vita quotidiana ci diventa difficile perché ci mancano le attitudini che ci orientano al bene dell’altro; ci perdiamo in prassi di comportamento che non tengono conto della complessità di un vissuto che si esprime attraverso il mondo sociale, politico, familiare, lavorativo, relazionale. Così fatichiamo a sperimentare la diversità come ricchezza, a vivere una comunione in cui Cristo sta al centro.

Cerchiamo di suscitare nelle comunità la sensibilità per proposte di stili di vita alternativi alla cultura e alle mode correnti. Uno stile che si traduce in attenzione ai poveri, in un uso del proprio tempo e del proprio denaro ricco di gratuità; nella riscoperta della verità e della giustizia, della dignità dell’altro, del privilegio dell’ascolto, dell’accoglienza; del rispetto della diversità e dell’apertura delle proprie case; della condivisione, del rifiuto della violenza; della sofferenza, della riconciliazione, della compassione.

Su questo percorso sono state predisposte alcune schede (reperibili sul sito www.caritascomo.it sezione AREA ANIMAZIONE) che guidano e orientano il lavoro delle comunità su argomenti specifici a partire dai temi indicati:

Verità e giustizia : 1) La domenica;  2) La comunità; 3) Il consiglio pastorale.

Ascolto e gratuità: 4) L’accoglienza; 5) L’ascolto.

Misericordia: 6) La testimonianza; 7) Integrare la pastorale.

 

… oltre i confini della Chiesa (MV 23)

Solo così la comunità diventa aperta, generosa, accogliente costruttrice di pace; solo così la comunità diventa solidale e proiettata al bene comune; solo così la comunità fa esperienza dell’uomo, del valore irrinunciabile della vita; solo così la comunità ritrova il gusto di pensare e di educare; solo così la comunità diventa missionaria sulle strade degli uomini; solo così la comunità diventa Chiesa in uscita verso tutti i luoghi in cui l’uomo si incontra e vive, soffre, spera, ama e lavora: solo attraverso una misericordia che nasce da una comunione eucaristica e che fruttifica nella comunione vissuta sulle strade degli uomini, attenta e sensibile alle fragilità che incontra.

Le schede che possono facilitare tali riflessioni sono le seguenti:

Verità e Giustizia: 8) I consumi.

Ascolto e gratuità: 9) La cura dei poveri;  10) Il legame con il territorio;  11) Il vicinato.

Misericordia: 12) Il coinvolgimento delle famiglie.

La proposta di lavoro

(puramente indicativa, orientativa e di facilitazione nell’avvio del tema) su ogni argomento, è presentata in una guida all’utilizzo e segue questo schema:

·       Partire dall’esperienza (MV 8)

Sono “agganci esistenziali” che orientano coloro che sono coinvolti nell’affrontare il tema nel non sentirlo “troppo alto o troppo altro” rispetto ai bisogni, agli interessi, alla routine che caratterizzano la vita di ognuno.

Questa parte risponde alla domanda: “Come si presenta l’argomento, come posso approfondirlo? ”.

·       Attirerò tutti a me (MV 13)

Si è scelto di denominare questa sezione con una citazione del Vangelo di Giovanni (12,32) per due ragioni: evidenziare la centralità della Parola di Dio come fonte primaria dell’esperienza di vita della comunità cristiana; sottolineare la dimensione di attrazione che la proposta del Vangelo ha nella dinamica della vita cristiana; si sente l’esigenza e la forza di cambiare, di convertire la vita, (anche quella pastorale) quando questo è percepito come desiderabile, non quando si avverte come un dovere morale o un’imposizione esterna.

Questa parte risponde alla domanda: “Qual è il sogno, l’orizzonte ideale che ci invita a cambiare lo stile del nostro vivere rispetto al tema scelto? ”.

·       Si può Fare, Si può fare! (MV 15)

Qui l’obiettivo è quello di condividere l’esperienza di parrocchie che già hanno intrapreso i medesimi cammini: sono testimonianze di cambiamenti possibili, di percorsi riusciti, di tentativi in atto che possono incoraggiare, piuttosto che orientare, il lavoro.

Questa parte risponde alla domanda: “Ci sono storie, esperienze significative di cammini di animazione rispetto al tema scelto? ”.

·       Cercare di definire i problemi (MV 20)

L’obiettivo è accompagnare il lavoro per “assimilare” i contenuti biblici e coglierne gli insegnamenti; analizzare la propria realtà parrocchiale rispetto al medesimo argomento; porre a confronto il reale con l’ideale per individuare eventuali incongruenze, criticità, limiti, virtù e punti di forza.

Questa parte risponde alla domanda: “Come e dove il tema scelto interpella la nostra parrocchia? ”.

·       Impegnarsi per il cambiamento. (MV 25)

Si vuole sostenere la ricerca di piste concrete di azione a sostegno della crescita della comunità, in particolare attraverso un lavoro di progettazione dei primi passi.

Questa parte risponde alla domanda: “Quali azioni possiamo realizzare per animare la parrocchia a vivere il tema scelto come dimensione significativa dell’esperienza cristiana? ”.

Per l’organizzazione del lavoro, la sua verifica e la narrazione di ciò che si è realizzato, vale quanto è stato indicato nella scheda n.2 dell’itinerario pastorale 2015 “Le periferie della parrocchia o comunità pastorale: le lontananze”.

N.B. : Per accompagnare il lavoro nelle parrocchie o nelle comunità pastorali nell’affrontare i temi proposti, la Caritas diocesana ha predisposto una equipe di lavoro cosiddetta “Laboratorio Caritas parrocchiali” composta da operatori della Caritas diocesana e animatori del territorio che possono facilitare e sostenere il cammino che le parrocchie vogliono intraprendere.

 

 

 

 

VICARIATI E PARROCCHIE
  • LA CARTA DELLA DIOCESI
    >>> Vai     
 
INFORMAZIONE Newsletter, Pagina Caritas, Informa Caritas, In Caritas e tanto altro!  
CALENDARIO
Calendario Appuntamenti
NOTIZIE FLASH
Il film "Wallah je te jure" all'oratorio di Grosio "Wallah je te jure" è il titolo del film di Marcello Merletto che verrà proiettato sabato 27 maggio alle ore 20.45 all'oratorio di Grosio SO)...
La Ciclofficina si presenta a Fino Mornasco La Ciclofficina finalmente si presenta: venerdì 26 maggio, alle 18, in via Scalabrini 20 a Fino Mornasco (CO) open day aperto a tutti...
Profughi: aggiornamenti nella sezione "Ultime novità" Nella pagina "Ultime novità" della sezione "Accoglienza profughi" (vedi homepage), il progetto "Aggiungi un posto a casa" (a cura di Stefano Sosio), il lavoro del Coordinamento accoglienza migranti in Valtellina-Valchiavenna (a cura di Monia Copes) e altro ancora...
Inviata la nuova newsletter della Caritas diocesana È stata inviata la nuova newsletter della Caritas diocesana di Como. I testi integrali sono leggibili nella sezione "Informazione" del sito...
Migranti: a Caravate la formazione degli operatori "Due giorni" di formazione professionale per gli operatori delle tre cooperative che coordinano l'accoglienza migranti sul territorio diocesano: Symploké per la zona di Como, Altra Via per la Valtellina e Agrisol Servizi per le Valli Varesine...
Sud Sudan, gli aiuti Caritas tra conflitto e carestia La Presidenza della Cei ha destinato un milione di euro, dai fondi dell’8xmille, per fornire assistenza agli sfollati e alle vittime del conflitto che da anni insanguina il Sud Sudan...
Dormitorio in via Napoleona: i dati aggiornati del servizio Si è concluso il sesto anno di gestione del dormitorio annuale della città di Como da parte della Caritas diocesana. Nel corso del 2016 hanno usufruito del servizio 171 ospiti, 151 uomini e 20 donne...
Il nuovo ComoCaritas sui servizi in città di Como È fresco di stampa il nuovo ComoCaritas. Questo numero è dedicato ai servizi Caritas operanti in città di Como per i quali si cercano nuovi volontari...
Nuova pagina Caritas su "il Settimanale della Diocesi di Como" È stata pubblicata sul numero de “il Settimanale della Diocesi di Como" del 2 marzo 2017 la nuova pagina Caritas...
Nuovi imperdibili documenti da Caritas Italiana Numerosi nuovi dossier sulle situazioni di crisi internazionali sono leggibili e scaricabili nella sezione "Area promozione umana" del nostro sito alla pagina "Immigrazione"...
Migranti: continuano i corsi di lingua e professionali Continua l’impegno per organizzare i corsi professionali e di lingua italiana dedicati ai migranti giunti sul nostro territorio e accolti nelle nostre comunità...
Nuovo Informacaritas su "il Settimanale della Diocesi di Como" È stato pubblicato sul numero del 14 maggio 2016 de “il Settimanale della Diocesi di Como” il nuovo Informacaritas. Due pagine di approfondimento sul 38° Convegno nazionale delle Caritas diocesane svoltosi recentemente a Sarcrofano...
News precedente      News successiva
FONDAZIONE CARITAS
La Fondazione Caritas Solidarietà e Servizio OnlusLa Fondazione Caritas Solidarietà e Servizio Onlus si propone di provvedere nel territorio della Diocesi di Como, ed in particolare con l’Ordinario diocesano e l’ufficio Caritas, allo svolgimento di attività nel settore dell’assistenza sociale e precisamente alla promozione, al sostegno e alla gestione di iniziative e servizi a carattere caritativo-assistenziali
 
>>> Apri     
 

 
  

Usiamo i cookie - anche di terze parti - per consentirti un migliore utilizzo del nostro sito web. Per maggiori informazioni sui cookie, consulta la Informativa Estesa sui cookie.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

LEGGI INFORMATIVA         HO CAPITO, CHIUDI