Skip Navigation LinksCaritasComo.it > Area Promozione Caritas e Formazione > Convegni e Incontri

Area Promozione Caritas e Formazione

Convegni e Incontri

 

 

 

Riforma del terzo settore: percorso di formazione promosso da Caritas e Fondazione Zancan. Il secondo incontro il 6 ottobre

 

La riforma del Terzo settore è una sfida importante per il nostro Paese: per il numero di realtà coinvolte, per il valore sociale ed economico che tali realtà rappresentano, per l’altissimo numero di cittadini che trovano in queste formazioni sociali un luogo di vita, di impegni, di lavoro e di sostegno.
A tre anni dall’avvio dei lavori, si è giunti ormai alla fase finale, con la presentazione degli schemi di decreto legislativo e la pubblicazione dei decreti attuativi.
Un vero e proprio terremoto per decine di realtà che, anche nel territorio della Diocesi di Como, dovranno fare i conti con adeguamenti normativi o, addirittura, con la radicale trasformazione delle proprie attività.
Una fase in cui si rischia di restare disorientati. 

Per questo la Caritas della Diocesi di Como - grazie alla collaborazione della Fondazione Zancan - ha scelto di promuovere un percorso di formazione dedicato proprio alla Riforma del Terzo Settore e aperto a tutte le realtà del tessuto ecclesiale della diocesi.
Il primo incontro si è tenuto lo scorso 22 settembre in seminario a Como, in via Baserga, e ha visto la partecipazione di circa quaranta persone in rappresentanza di oltre trenta realtà tra cooperative, associazioni, imprese sociali ed enti ecclesiastici.
A intervenire Luca Gori responsabile Area ricerca di TESSERE della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

«I prossimi mesi saranno per molti un tempo di ripensamento delle propria natura e delle proprie attività, certamente una sfida, ma crediamo che possano anche essere un’opportunità», spiega al "Settimanale della Diocesi di Como", Giordano Vidale, membro del Consiglio diocesano della Caritas e curatore del percorso. «All’interno di queste due giornate - continua Vidale - da una parte vogliamo approfondire, con l’aiuto di esperti di livello nazionale, tutti gli aspetti della riforma, dall’altro vorremmo però offrire anche l’occasione di una riflessione più profonda sulla costruzione di comunità».

È questo un aspetto particolarmente caro alla Diocesi che verrà presentato, durante il secondo incontro, sabato 6 ottobre, da don Fabio Fornera, vicario episcopale per la Pastorale, e dal direttore della Caritas diocesana di Como, Roberto Bernasconi.
Ospite della seconda giornata sarà Tiziano Vecchiato, direttore scientifico della Fondazione Zancan.  

«La Caritas viene spesso vista come una sorta di Croce Rossa della Chiesa impegnata nella lotta alle povertà - spiega il direttore Roberto Bernasconi - Abbiamo sempre creduto che questa fosse una visione riduttiva e, oggi più che mai, crediamo nell’esigenza di fare un salto di qualità cercando di metterci al servizio di un cammino di  prospettiva che possa coinvolgere tutte quelle realtà che, a livello territoriale, condividono una stessa visione dell’uomo e della società». 

Michele Luppi

(Nelle foto a sinistra, due momenti dell'incontro svoltosi il 22 settembre scorso)

(Fonte: www.settimanalediocesidicomo.it)

 

 

 

 

"per uno sviluppo umano integrale"
39° convegno nazionale delle caritas diocesane

 

Lunedì 27 marzo si è aperto il 39° Convegno nazionale delle Caritas diocesane che ha avuto come titolo “Per uno sviluppo umano integrale”.
Il Convegno si è svolto a Castellaneta Marina (TA) fino a giovedì 30 marzo, presso la struttura "Calanè Village".

I circa 600 delegati presenti, tra direttori e operatori delle 200 Caritas diocesane e di Caritas Italiana, sono stati chiamati a una riflessione sui temi dello sviluppo, nelle dimensioni della pastorale, della cultura e dell’operatività concreta, a livello nazionale, europeo e internazionale per orientare il cammino futuro, proprio alla luce delle tematiche e degli orientamenti legati al nuovo Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale istituito da Papa Francesco. All’importante incontro annuale - che è stato un interessante momento di confronto con testimonianze ed esperienze di vita e a cui hanno partecipato numerose personalità cattoliche, docenti universitari ed esperti del mondo della carità - era presente anche una delegazione della Caritas diocesana di Como, con il direttore Roberto Bernasconi e l’operatore Stefano Sosio.

Lo stesso operatore della Caritas diocesana e della Cooperativa Symploké ha così messo in evidenza alcune suggestioni che qui volentieri riportiamo.

«Cosa mi porto a casa dal Convegno nazionale delle Caritas diocesane?
Soprattutto tre idee.
1. Una realtà composita e variegata: a volte penso a “Caritas diocesana” come a un concetto univoco, monocromatico, per lo più simile a ciò che ho già in mente. In realtà non penso che ciò che leggo come Caritas è solo la sua incarnazione in questo territorio, nella nostra Diocesi, tramite l’apporto di queste persone. Partecipare al convegno nazionale, per contro, mi ha reso immediatamente percepibile la multiformità delle Caritas diocesane; mi ha fatto capire che siamo in una storia fatta di tante storie, in parte simili ma per molti aspetti variegate; mi ha fatto vedere come le persone portano la propria ricchezza esemplificata da esperienze che sono molte “traduzioni” possibili di quel concetto che credevo si applicasse uguale dappertutto.
Mi porto a casa un suggerimento pratico: questa esperienza di differenti letture non potrebbe aiutarci a rileggere anche la diversità e la specificità di tutti i nostri “piccoli” territori, parrocchie, comunità?

2. Un respiro ampio: a Castellaneta Marina c’è stata occasione per prendere boccate d’aria ampie e stimolanti. Il discorso sullo Sviluppo Umano Integrale, e in particolare il contributo del cardinale Peter Turkson, mi hanno permesso di cogliere che il lavoro per la cura e il rispetto dell’uomo è qualcosa di molto più ampio del mio mandato di operatore di Caritas diocesana. C’è molto di più: c’è una tensione che ha le sue radici nella Bibbia, nel Vangelo e nel messaggio cristiano, e poi anche nelle encicliche e nelle esortazioni dei Papi, diretta verso l’essere umano come titolare di molte dimensioni di vita e dignità, diretta verso il mondo come luogo da curare e rispettare, diretta verso le dimensioni sociali e politiche della giustizia e della pace.
Mi porto a casa una domanda: c’è molto “oltre” la Caritas, o c’è molto “dentro” la Caritas?

3. Un’esperienza tutta da costruire: attraverso il coinvolgimento nei lavori di gruppo, improntati alla valorizzazione del contributo e dell’iniziativa dei partecipanti, ho potuto sperimentare come la voce di ognuno può dare realmente contributo, direzione o senso alle progettualità e alle iniziative. Paradossalmente, da un convegno nazionale dove tutto sembrava parametrato “sull’alto livello” e sul taglio “generale”, da un luogo dove quasi 600 persone mi hanno fatto sembrare mastodontica la Caritas, mi porto a casa l’idea che è l’impegno di ognuno di noi ciò che può dare la spinta e la carica giusta.
Riporto a Como una suggestione: andavo per ricevere, mi è stato riconsegnato un impegno. Tutto da costruire!».

Stefano Sosio

 

Qui sotto pubblichiamo anche alcuni interventi parziali e integrali fatti nel corso del Convegno, che possono essere letti e scaricati.

 

 

Altri approfondimenti (tra cui quello del cardinale Peter Turkson citato nell'intervento di Stefano Sosio), una ricca fotogallery e vari servizi messi in onda dall'emittente TV2000 sul sito di Caritas Italiana: www.caritas.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Siate misericordiosi come è misericodioso il padre vostRo"
38° CONVEGNO NAZIONALE DELLE CARITAS DIOCESANE

 

Da lunedì 18 a giovedì 21 aprile scorsi si è svolto a Sacrofano (Roma) il 38° Convegno nazionale delle Caritas Diocesane. In quei giorni è stato ricordato  anche il 45° anniversario di fondazione di Caritas Italiana (luglio 1971).

Tema obbligato in questo anno giubilare è stato: “Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso”. Circa 600 delegati, provenienti dall’80% delle Diocesi italiane, si sono incontrati in tre dense giornate.
La prolusione d’apertura, che ha spiegato bene il senso del convegno, è stata tenuta dal nuovo presidente di Caritas italiana: l’arcivescovo di Agrigento  card. Francesco Montenegro. E, a seguire, il segretario generale della Cei, mons. Nunzio Galantino ha fatto una riflessione su: “Inclusione sociale dei poveri come priorità della pastorale della chiesa italiana”. È questo un tema molto caro a Papa Francesco che nella Evangelii Gaudium vi ha dedicato uno speciale capitolo.

La biblista Rosalba Manes ha fatto nelle mattinate di martedì e mercoledì due profonde ed accurate lectio su Giona (cap. 3 e 4) e sulla parabola del “Padre misericordioso”.

La situazione sociale ed economica italiana è stata illustrata da Mauro Magatti, sociologo comasco, e da Luigino Bruni, economista. Pur descrivendo il momento critico che stiamo ancora attraversando, entrambi i relatori hanno evidenziato varchi di speranza per il futuro, a patto che tutti - secondo varie responsabilità - si impegnino a capire meglio il presente e a progettare un futuro fatto di scelte concrete e possibili.

La relazione che ha descritto in maniera molto approfondita la situazione mondiale - e i suoi molteplici problemi e bisogni e il valore della misericordia come utile soluzione - è stata quella del cardinale di Manila, Luis Antonio Tagle, presidente di Caritas Internationalis. Con un discorrere mite, inframmezzato di fine umorismo, ha gettato uno sguardo sulle molte povertà del nostro mondo, su disuguaglianze, ingiustizie, guerre, conflitti sociali e religiosi. Naturalmente la problematica dell’immigrazione emergeva in ogni punto del suo discorso tenendo anche conto che pochi giorni prima c’era stata la visita di Papa Francesco a Lesbo.

Si è poi svolta anche una tavola rotonda tra vari giornalisti che hanno ragionato - su domande di don Ivan Maffeis, del responsabile Cei della comunicazione sociale - su come comunicare, attraverso i vari media, le azioni di misericordia che si attuano quotidianamente in Italia e nel mondo.

Utilissimo e interessante è stato il lavoro dei gruppi. Quaranta gruppi - di una quindicina di persone ciascuno - hanno lavorato su domande-stimolo a partire dagli insegnamenti sulla misericordia di Papa Francesco. Come è recepito il suo insegnamento nelle singole Diocesi, quali le difficoltà che si incontrano, come la Caritas si inserisce nella pastorale diocesana ordinaria. Ogni partecipante ha potuto esprimere la propria esperienza. Dal punto di vista pratico è stato il momento più stimolante. Ognuno ha potuto imparare dagli altri come fare opere di misericordia. Si può dire che, in Italia, la fantasia della carità non manca e  che anche tanti giovani si stanno inserendo in questo aspetto della vita della Chiesa. Ciò è di grande incoraggiamento.

Infine il Convegno si è concluso con l’incontro con Papa Francesco in Aula Paolo VI riservato ai convegnisti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GLI INCONTRI IN ARCHIVIO:

VICARIATI E PARROCCHIE
  • LA CARTA DELLA DIOCESI
    >>> Vai     
 
INFORMAZIONE Newsletter, Pagina Caritas, Informa Caritas, In Caritas e tanto altro!  
CALENDARIO
Calendario Appuntamenti
NOTIZIE FLASH
Il dormitorio dei Comboniani di Rebbio cerca volontari Il dormitorio per senza dimora attivo presso i Comboniani di Rebbio cerca nuovi volontari. A lanciare l’appello tramite “il Settimanale della Diocesi di Como”, è il referente di Porta Aperta, Giuseppe Menafra...
“La notte dei senza dimora" a Como Venerdì 26 e sabato 27 ottobre viene riproposta “La notte dei senza dimora”, l’evento organizzato dalla Rete dei servizi per la grave marginalità e da altri enti e organizzazioni che operano sul territorio, tra cui la Caritas diocesana di Como e la Cooperativa sociale Symploké...
Nuova pagina Caritas su "il Settimanale della Diocesi di Como" È stata pubblicata sul numero de “il Settimanale della Diocesi di Como" del 4 ottobre 2018 la nuova pagina Caritas...
Presentato a Roma il XXVII Rapporto Immigrazione L'edizione di quest'anno del XXVII Rapporto Immigrazione Caritas-Migrantes, dal titolo "Un linguaggio nuovo per le migrazioni", è incentrata sul valore e l’importanza di comunicare l’immigrazione con un linguaggio nuovo e aderente alla realtà...
“la carità: racCONTA su di TE!”: tre incontri a Bormio Venerdì 19 ottobre 2018, nella sala delle colonne della parrocchia di Bormio, si terrà il primo di tre incontri programmati con il vicario, don Alessandro Alberti, sul tema “la carità: racCONTA su di TE!”...
Symploké: i toccanti racconti di Joshua ed Emmanuel Sul sito della Cooperativa sociale Symploké (www.symplokecoop.it) sono state pubblicate il 3 agosto scorso due toccanti storie di accoglienza sul nostro territorio...
Grosio, “Pane Quotidiano”: il report finale Si è concluso il giorno 11 giugno 2018 il percorso “Pane Quotidiano” proposto al Vicariato di Grosio e iniziato a gennaio. È possibile leggere l’intero report a cura di Monia Copes e Loris Guzzi, operatori della Caritas diocesana di Como...
Progetto CASA contro l'emergenza abitativa Sul "Settimanale" del 12 luglio è stata pubblicata una interessante pagina, a cura della giornalista Enrica Lattanzi, che fa il punto sul progetto C.A.S.A. (Comunità Aperta Solidale Accogliente) della Caritas diocesana di Como...
Sud Sudan: report del "Settimanale" “Sud Sudan: una fragile speranza di pace” è il titolo che apre la pagina de “il Settimanale della Diocesi di Como” del 5 luglio 2018, un report sull’attuale situazione del Paese africano martoriato dalla guerra. Con la testimonianza di due missionari diocesani...
Rapporto Istat: i dati sul "Settimanale" Due pagine de “il Settimanale della Diocesi di Como” del 5 luglio 2018 sono state dedicate al recentissimo rapporto Istat sulla situazione economica e sociale in Italia. In aumento povertà e disagio...
Fino Mornasco: ospiti di Symploké accolti al Grest Pubblicate sul sito della Cooperativa Symploké le testimonianze dei giovani che hanno accompagnato tre ospiti - Umaru, Samsung, Joshua - nelle attività del Grest...
Nuovo InformaCaritas su "il Settimanale della Diocesi di Como" È stato pubblicato sul numero del 28 giugno 2018 de “il Settimanale della Diocesi di Como” il nuovo InformaCaritas...
Lettera di Gabriele Del Grande a Salvini Pubblichiamo le pagine de "il Settimanale della Diocesi di Como" che riportano la lettera personale di Gabriele Del Grande a Matteo Salvini in merito al problema dell'accoglienza migranti in Italia...
Giornata Mondiale dei Poveri: il messaggio del Papa “Un serio esame di coscienza” per capire chi sono davvero i poveri e se siamo davvero capaci di ascoltarli. A chiederlo è il Papa, nel messaggio per la seconda Giornata mondiale dei poveri, in programma il 18 novembre prossimo...
A Como il Negozio dell'Usato solidale: i nuovi orari Continua la sua attività a Como, in via Morazzone 17 (150 metri da via Milano), il “Negozio dell’Usato Solidale”, nato grazie all’impegno della Cooperativa “Si può fare” e altre realtà della città. I nuovi orari di apertura...
"Si può fare", nuovo negozio a Olgiate Comasco “Si Può Fare”, la Cooperativa voluta dalla Caritas diocesana e dall’associazione Ozanam per offrire opportunità lavorative a persone in difficoltà, amplia la sua attività con un nuovo negozio a Olgiate Comasco...
Il rapporto annuale 2017 di Caritas italiana È stato recentemente pubblicato il “Rapporto Annuale 2017-Per uno sviluppo umano integrale” di Caritas Italiana, il documento che presenta il lavoro compiuto in Italia e all’estero sui fronti delle povertà e delle emergenze...
"Favole in viaggio. Venti storie migranti", il libro di Symploké La Cooperativa sociale Symploké ha da poco messo a punto un interessante progetto: la pubblicazione di "Favole in viaggio. Venti storie migranti". Stefano Sosio, operatore di Symploké e responsabile del progetto, ci illustra nei dettagli come è nato questo interessante libro...
Collane e bracciali solidali per il Brasile Un'iniziativa particolare a sostegno del progetto internazionale di Caritas dedicato al Brasile: la “vendita” a offerta minima di bellissime collane e braccialetti realizzati a mano dalle donne di San Paolo...
Nuovi documenti pubblicati da Caritas Italiana Numerosi nuovi dossier sulle situazioni di crisi internazionali sono leggibili e scaricabili nella sezione "Area promozione umana" del nostro sito alla pagina "Immigrazione"...
News precedente      News successiva
FONDAZIONE CARITAS
La Fondazione Caritas Solidarietà e Servizio OnlusLa Fondazione Caritas Solidarietà e Servizio Onlus si propone di provvedere nel territorio della Diocesi di Como, ed in particolare con l’Ordinario diocesano e l’ufficio Caritas, allo svolgimento di attività nel settore dell’assistenza sociale e precisamente alla promozione, al sostegno e alla gestione di iniziative e servizi a carattere caritativo-assistenziali
 
>>> Apri     
 

 
  

Usiamo i cookie - anche di terze parti - per consentirti un migliore utilizzo del nostro sito web. Per maggiori informazioni sui cookie, consulta la Informativa Estesa sui cookie.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

LEGGI INFORMATIVA         HO CAPITO, CHIUDI