Pubblicato il: 04/03/2024Categorie: La Caritas si racconta, News, StorieTag: , ,

Per il secondo anno anche la comunità parrocchiale San Fedele (Città Murata) ha aderito al Progetto Betlemme nei locali dell’oratorio della chiesa di Sant’Eusebio. I volontari sono 29. Dopo alcune brevi accoglienze, attualmente gli ospiti sono Najua, una donna di circa 60 anni proveniente dalla Tunisia, e Mohamed, 38 anni di origini marocchine.

4 marzo 2024 – «Nella nostra parrocchia l’esigenza di concretizzare gesti di carità si è realizzata già dall’anno scorso. Per noi volontari è diventato quasi necessario contribuire, per rispondere al bisogno di dare un tetto alle tante persone che a Como non hanno un posto dove dormire nella stagione fredda.
È utile e coinvolgente per noi poter anche instaurare relazioni di attenzione e di cura con i nostri ospiti. E condividere tra noi volontari questo percorso come segno di una volontà comune di non vivere l’indifferenza verso chi si trova in situazioni di grave disagio. È stato bello vedere come da subito hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa anche persone che non appartengono a gruppi parrocchiali: ci sembra un bel segnale per poter dire che la carità può e deve coinvolgere tutti».

Un gruppo di volontari 

In alto, Cesare e Catia al centro della foto con alcuni volontari davanti alla chiesa di san fedele a Como

Condividi questo articolo

Continua a leggere

Articoli correlati

  • Pubblicato il: 12/04/2024Categorie: News

    12 aprile 2024 - Nasce a Cittiglio un nuovo punto di ascolto, voluto e realizzato dal Centro di Ascolto ...

    Leggi
  • Pubblicato il: 02/04/2024Categorie: News

    2 aprile 2024 - Una data da segnare in agenda: il prossimo 14 aprile alle 20.45 - su invito ...

    Leggi
  • Pubblicato il: 08/03/2024Categorie: News

    8 marzo 2024 - «Ho organizzato questa piccola festa a Casa Nazareth per ringraziare tutte le persone, in particolare ...

    Leggi