Tutte le informazioni

Sud Sudan

Sud Sudan

La Caritas diocesana di Como da oltre 11 anni segue con attenzione le grandi fatiche della popolazione del Sud Sudan, lo Stato più giovane dell’Africa che, dopo una lunga guerra civile, dal 2011 si è reso indipendente. Tuttavia dal 2013 vive una situazione di continua instabilità interna.

Il tuo aiuto fa la differenza.
Dona ora!

È possibile contribuire solo con donazioni via bonifico bancario intestato a:
Caritas Diocesana di Como
c/c bancario presso Crédit Agricole
sede di Como, Viale Cesare Battisti 8

IBAN: IT60V0623010920000047631983
Causale:
Sud Sudan

0
milioni di abitanti
0
milioni di persone in stato di bisogno
0
milioni di sfollati interni

Grazie all’attività in loco di Matteo Perotti – missionario laico originario di Como, in Sud Sudan dal 2011 – in questi anni la Caritas diocesana ha potuto sostenere numerosi progetti di aiuto con un’attenzione particolare ai giovani studenti e ai minori.

La nostra storia

Schermata-del-2021-03-25-14-14-54[1]

Nella foto, Enrica Valentini con la redazione di Radio Voice of Hope

Il legame della nostra Caritas diocesana con la Chiesa di Wau nasce dall’antica amicizia con l’allora vescovo locale Rudolf Deng Majak. Un rapporto che si è rafforzato nel corso degli anni grazie alla presenza, proprio a Wau, di due missionari laici comaschi.
Enrica Valentini che, partita come volontaria della Caritas di Como nel 2009, ha scelto di stabilirsi nel Paese per sei anni dove ha dapprima fondato e diretto “Radio Voice of Hope”, la prima radio cattolica della Diocesi di Wau, finanziata anche grazie alle donazioni della Caritas e, successivamente guidato il Catholic Radio Network, la rete di stazioni radio promossa dai vescovi sudanesi e sud sudanesi.

Matteo Perotti vive stabilmente in Sud Sudan dal 2011 ed è grazie a lui se negli ultimi dieci anni l’area internazionale della Caritas diocesana ha potuto sostenere, numerosi progetti in loco: tra questi, il sostegno agli studenti più meritevoli della facoltà di agraria dell’Università cattolica di Wau, dove Matteo stesso tuttora insegna, e altri progetti di aiuto con un’attenzione particolare ai giovani studenti e ai minori.

Testimonianza di Matteo Perotti missionario laico in Sud Sudan

P1110382-768x577[1]

«Basta poco per donare forza e attenzione a questi giovani che ancora credono nello studio come una possibilità non solo di riscatto personale ma anche di speranza per il proprio martoriato Paese. Lo sforzo economico per poter frequentare l’università è già di per sé immenso, tanto che agli studenti sovente non restano nemmeno i soldi per comprare del cibo. Spesso i ragazzi mangiano a giorni alterni perché anche solo un pasto al giorno è difficile da procurare. Basterebbe l’equivalente di un dollaro al giorno per poter garantire una alimentazione adeguata, benché minimale, a questi giovani ragazzi in formazione»

Il progetto: “Adotta un letto in pediatria”

Durante l’Avvento 2020-2021 la Diocesi di Como, attraverso la Caritas, ha sostenuto il progetto “Adotta un letto in pediatria” promosso all’interno del San Daniele Comboni Hospital di Wau con cui il nostro Matteo Perotti collabora stabilmente.
«Il nostro ospedale rappresenta una realtà molto importante per il territorio – racconta Matteo – perché è l’unico ospedale nel raggio di 100 km ad avere la corrente elettrica 24 ore su 24». Questo concretamente significa poter assicurare interventi chirurgici di emergenza e, nel caso dei più piccoli, potersi prendere cura dei bambini prematuri che necessitano di incubatrici.
Con questo progetto la Caritas diocesana contribuisce alle spese vive di ricovero dei bambini in ospedale quando per la famiglia la pur simbolica spesa sanitaria richiesta è insostenibile. Così, grazie al contributo di 5.000 euro raccolti, sono stati coperti i costi di ricovero ospedaliero per 80 bambini sotto i 5 anni di età.